Chiamiamole montagne, per favore

di Saverio D’Eredità e Carlo Piovan

Agli uomini piace parlare della guerra per allontanare il momento dell’entrata in battaglia. Questa è una delle lezioni che si possono trarre dall’Iliade di Omero¹ e che ritroviamo in questi giorni. Gli uomini (intesi come genere maschile) di fronte ad un problema che li ha spaventanti e che li ha trovati spiazzati, hanno scelto di riesumare le parole della guerra come veicolo comunicativo con la comunità (italiana, nel nostro caso). Perché è sicuramente più facile segnare una linea per terra e dividersi in due fronti che valutare la complessità di un evento. Perché parlare della guerra, come ci ha insegnato il poeta Greco, rimanda il momento della battaglia in cui è noto che senza una strategia non si vince. Chissà che paradigmi sarebbero stati usati per affrontare il problema sanitario, se la presenza femminile nelle varie task force governative, invece di essere in netta minoranza, fosse stata perlomeno pari agli uomini. Si sarebbe parlato ancora di guerra? Continua a leggere

Lasciate surfare la mia gente, la “smisurata preghiera” di Yvon Chouinard.

di Carlo Piovan

Con un titolo che inneggia alla necessità di azione e al tempo libero, Yvon Chouinard racconta la sua vita in questa appassionate biografia firmata dal signor “Patagonia”.

Se dovessi scegliere un colonna sonora per questo libro, non avrei dubbi nell’eleggere “Smisurata preghiera” di Fabrizio De Andrè.

Il libro si snoda tra racconti di avventure in parete e in officina, in baracche sulla spiaggia o in giro per il mondo a cercare i tessuti migliori per i capi in fase di elaborazione, dove la vita di Yovn e il suo rapporto di amore / odio con la professione di impreditore, altro non è che un percorso in direzione ostinata e contraria.

La dualistica figura di Yvon imprenditore ed ambientalista, che inevitabilmente il nostro tempo ci pone come due aspetti contrapposti, cerca di trovar sintesi nella politica aziendale di Patagonia.

Se a molti in prima istanza potrebbe sembrare un’azione di marketing, l’interessante introduzione di Naomi Klein sgombera da subito il campo da eventuali dubbi.

Un libro che è più di una semplice biografia, un manifesto per imprenditori e si spera “ex” consumatori.

5174ksp0n8l-_sx335_bo1204203200_