Appenino “Mon Amour”- presentazione della guida “Appennino di Neve e Ghiaccio Vol.2” – Carpi 24/02/2017

Che nell’Appennino si pratichi da sempre del vero alpinismo invernale non è certo un mistero. Dobbiamo risalire infatti alla fine del XIX secolo per ritrovare – proprio come sulle principali vette alpine – le prime ascensioni nella stagione fredda ad opera di un certo Damiano Marinelli (il Marinelli del ben noto rifugio sul Bernina!). Una tradizione che non si è mai spenta, e che nei decenni successivi è stata tenuta ben viva dalle comunità alpinistiche che vivono ai piedi di queste montagne affascinanti, sempre attraversate ma molto poco considerate.

In particolare l’Appennino Tosco-Emiliano il cui ambiente selvaggio e permeato da profonde sensazioni di isolamento, sa offrire grandi spazi per un alpinismo affascinante e severo. Il lungo crinale che funge da spartiacque tra Emilia e Toscana è percorso dal mitico sentiero 00, il percorso più famoso e frequentato dagli escursionisti estivi, che con una vera e propria cavalcata di crinale collega le principali vette dell’Appennino con percorso aereo, in un ambiente dominato da una Natura selvaggia e da spettacolari vedute a perdita d’occhio.
Qui, durante i mesi maturi dell’inverno, tutto è amplificato: neve, ghiaccio e vento scolpiscono e modellano le creste, le pareti ed i canali del crinale, trasformandolo in un vero e proprio luna park appenninico per appassionati di piccozze e ramponi.
Il secondo volume di “Alpinismo di neve e di ghiaccio”(edizioni Idea Montagna) interviene a colmare molte lacune nella conoscenza di questo complesso reticolo di valli e crinali, descrivendo i percorsi alpinistici invernali alle 10 principali vette della porzione est dell’Appennino Tosco-Emiliano che vanno dal Monte Giovo sino al Corno alle Scale. Sono comprese in questa sezione le cime del Rondinaio, Rondinaio Lombardo, Alpe Tre Potenze, Monte Gomito, Monte Cimone, Libro Aperto e Monte Spigolino.
Quello proposto è un alpinismo di ricerca, che va curato e seguito nei modi e nei tempi per cogliere al volo le giuste giornate che sapranno sicuramente regalare bei momenti di appenninismo sulle montagne dietro casa.
Diamo merito al simpatico e sempre attivo gruppo degli “Alpinisti del Lambrusco” (vedi http://www.alpinistidellambrusco.org/) per aver lavorato a questa opera. È un libro per i romantici, per quelli che non hanno fretta, per chi si addentra sognante in gelidi chiarori, per chi ama i silenzi, per chi sale senza barare, per coloro che nei piccoli spazi trovano l’immensità.
Nel corso della serata gli autori ci presenteranno la loro guida, immancabile nella biblioteca personale di un Appenninista, con l’ausilio di filmati, foto, racconti e anedotti.  Appuntamento quindi con Marco Barbieri, Nicola Roncaglia e Gian Paolo Santunione presso la sede del Cai di Carpi venerdì 24 febbraio alle ore 21. Sarà anche possibile acquistare il libro al prezzo scontato di 22 Euro.

locandina-carpi_lowres

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...