40 anni fra pareti e cime: incontro con Peter Podgornik al Nevee Outdoor Festival – Sella Nevea 21 luglio 2017 ore 21

Se avete mai avuto modo di buttare l’occhio sulle varie monografie di alpinismo extraeuropeo avrete sicuramente notato la ricorrenza di taluni nomi, ostici alla lingua italiana. Knez, Karo, Cesen, Jeglic, Sveticic, Podgornik (solo per citarne alcuni!)… vi dicono niente?
E’ la “generazione d’oro” dell’alpinismo sloveno quella che a cavallo tra gli anni 70 e 90 ha letteralmente fatto incetta di prima di livello altissimo in Patagonia, Cordillera Blanca, Garwhal indiano, Himalaya. Una generazione che ha segnato una svolta nella concezione dell’alpinismo del tempo, proiettandosi in avanti con uno stile che solo oggi le nuove generazioni riescono a capire ed interpretare in maniera innovativa. Negli anni 80 pensare di muoversi in Himalaya, su pareti in larga parte sconosciute, spesso in stile alpino e con mezzi ridotti era fantascienza. Eppure gli sloveni hanno dimostrato che era possibile.
Una generazione cresciuta all’ombra delle grandi pareti delle Giulie che i ragazzi dell’epoca hanno divorato metro a metro, d’estate e d’inverno, in solitaria o slegati. Questo aspetto non è stato trascurabile nella loro formazione: arrampicando nelle condizioni peggiori in Giulie hanno messo da parte un bagaglio di spessore che ha permesso poi di portare a termine eccezionali realizzazioni in alta quota o in climi estremi.

40 anni fra pareti e cime-5rP (2)

Al Nevee Outdoor Festival 2017 incontreremo uno dei maggiori esponenti di quell’epoca irripetibile: Peter Podgornik.

Prolifico scalatore di altissimo livello, con 40 anni di attività alle spalle (eh, sì, perchè non ha mica messo le scarpette al chiodo!) dalla Himalaya alla Groenlandia, dalla Patagonia allo Yosemite, Podgornik oltre ad essere uno dei più grandi alpinisti sloveni è anche un attivo divulgatore e promotore di manifestazioni alpinistiche, documentari, libri. Sua è la guida monografica del Mangart, un riferimento storico ed alpinistico importante, come anche l’aggiornatissimo portale “Primorske Stene” che da anni raccoglie ed archivia le salite sulle Giulie slovene e non solo.

Avremo modo di ascoltare la sua testimonianza di una stagione gloriosa dell’alpinismo mondiale, il suo legame con le Giulie e i viaggi inediti di una vita passata tra cime e pareti.

Appuntamento al Centro Polifunzionale di Sella Nevea!

E non mancate al warm-up a partire dalle 18!

https://neveeoutdoorfestival.com/ospiti/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...